ETORO O NON ETORO? LO MOLLO?

Come qualcuno ha potuto vedere da un mio recente video, ho intenzione di rendere il mio profilo Etoro, non copiabile o magari privato. Oppure, in alternativa, mettere solo una parte irrisoria del mio capitale, in modo da fare si che non debba essere necessariamente individuato dagli altri utenti, come un popular investor da copiare. Questa scelta la ho già parzialmente motivata sul video sopracitato, ma volevo comunque fare un piccolo approfondimento in questo articolo, per eliminare qualche equivoco che possa essersi creato in proposito. Un video a meta’ strada fra l’investimento e la riflessione. Un riflessimento? Oppure un investissione? Boh, sono in vena di cavolate, per cui cominciamo ad entrare nei dettagli di questo articolo.

LE PREMESSE

Una considerazione fondamentale che devo fare e’ quella della piattaforma. Io continuo a promuovere il link affiliato di Etoro, perché non e’ che da un giorno all’altro sono passato dalla fiducia completa al volere scappare a tutti i costi. Etoro si sta evolvendo mese dopo mese, aggiungendo nuove funzionalità, abbassando costi, e diventando sempre di più trasparente. In passato invece, a torto o ragione, era un po’ considerata quella piattaforma, che ti faceva venire il dubbio di essere legittima. Un servizio di automatizzazione delle comunicazioni delle problematiche della piattaforma e’ stato anche implementato, e facendo la sottoscrizione al servizio, si può tranquillamente ricevere aggiornamenti in tempo reale su problemi tecnici. Ovvio puntualizzare questo, anche perché a me la piattaforma piace e continuerò ad usarla. Anzi al momento di uscita di questo articolo, potrebbe essere già uscito il mio video tutorial, su come scegliere i migliori traders da copiare. Il problema e’ sostanzialmente un altro. La mia fiducia.

MA TU CHI SEI?

Ma Pasquale Riganello e’ un trader esperto da poter essere copiato? Ed anche se lo fosse, mi posso fidare? Qualche tempo fa parlavo col mio amico Massimo Cirignotta e gli chiedevo come mai lui, non mettesse il suo profilo pubblico su Etoro e non si facesse copiare. Lui e’ un ottimo trader e potrebbe avere tantissimi copiatori. Io gli davo le mie motivazioni e lui mi dava le mie. Essendo conversazioni fatte su più giorni, ovviamente non posso ricordare tutto quello che ci siamo detti. Ma il suo punto e’ che, maneggiare soldi degli altri e’ una grossa responsabilità e comunque si poteva incorrere nella gogna dei “leoni da tastiera”. Il mio punto invece era che, se sei bravo, i risultati arrivano. Basta seguire la tua strategia. Ed effettivamente e’ cosi. Io da Aprile ad Agosto 2020 posso tranquillamente affermare che ho avuto delle ottime performance. A Settembre invece, ho cominciato ad avere minor tempo per seguire i mercati e soprattutto per essere più presente su quelle posizioni, un pochino più “speculative”. Fatto sta che in un arco di 17 giorni, mi sono trovato il mese di settembre ad essere -8.9%. Praticamente pur essere ancora in attivo questo anno, ho bruciato tutti i mesi precedenti di guadagni. E finché sono i miei soldi può anche andare bene. Ma considerando che ci sono alcune persone che mi copiano, in linea di massima anche loro hanno avuto dei cali di prestazione del portafoglio. Questi copiatori non avevano solo me, ma al di la di questo, in ogni caso le mie posizioni sono andate in perdita. E questo non mi sembra giusto. Io non sono nessuno, me neanche un nessuno senza una etica.

COSA FACCIO ADESSO?

Ho chiuso tutte le posizioni. Tutte tutte. Nessuna esclusa. In positivo, in negativo, quelle ad un prezzo favoloso e quelle a -18%. Ci ho rimesso qualche soldo a settembre, ma nel complesso sono ancora in positivo. Per cui prima di tutto voglio ripartire da zero. Costruire un portafoglio con sole 3 posizioni. Un ETF totale USA, un ETF totale mondiale ex USA ed una copia da destinare al mio amico Domenico del canale Vivere di Dividendi. L’estensione di questo portafoglio sarà sempre in modalità PAC, o DCA come si dice in inglese. Versare una piccola quota tutti i mesi sulla piattaforma, e dedicare la stessa somma a queste 3 posizioni. A questo punto riprenderò il mio vecchio e beneamato amico VTI per quanto riguarda il mercato totale americano. Poi per l’ETF mondiale ex-USA punterò sempre su Vanguard col suo VEU. Tutto azionario, con un mini portafoglio che faro’ crescere molto lentamente. Vorrei dedicare il 10% alla copia di Domenico ed il restante 90% diviso equamente fra i due ETF. Come dicevo non vorrei che la gente mi copiasse, perlomeno per il prossimo anno. Non credo che ci troverebbero dei vantaggi. Ma non cancellerò la mia iscrizione al programma popular investor. Avrei dovuto rendere il profilo privato e per cui scrivere ad Etoro, richiedere la cancellazione e bla bla. Non ho tempo di scrivere questo articolo, non ho voglia neanche di scrivere a loro. Se le performance nel tempo andranno a migliorare e la gente troverà conveniente copiarmi, va bene, magari ci andrò a guadagnare qualcosa, altrimenti nada. Il mio scopo e’ fare crescere il mio portafoglio personale. Devo pensare meno a quello che potrei guadagnare con chi mi potrebbe teoricamente copiare (anzi non lo devo pensare proprio), ed invece concentrarmi di più sul fare crescere nel lungo periodo il mio capitale. Che mi serve per la mia vita personale futura. Per me e la mia famiglia.

PRIMA VENGO IO. ANZI NOI!

Un altro elemento molto importante e’ il fatto che la gente sembra volere tutto e subito, anche quando cerchi di fare capire loro che non sei di quel team. Fin dal principio ho fatto presente nella mia biografia su Etoro, che io volevo semplicemente fare una politica di piano di accumulo, con una strategia ben definita, da portare avanti mese dopo mese. Qui l’errore e’ stato mio. Mi sono fatto portare avanti dalla euforia. Dal fatto che la strategia attiva che stavo portando avanti, andava bene e per cui ho cominciato ad aggiungere posizioni su posizioni, con trade sempre più speculativi, perché volevo portare avanti più profitti. Questo ha anche portato ad avere, nel momento in cui mi trovavo nella situazione di essere troppo impegnato col bimbo, scarso controllo dei trade. Lasciarli li. Vederli andare giù, ma in ritardo. Ed ho accumulato delle perdite. Per me e per gli altri. E mi dispiace profondamente. Detto questo, ho perso soldi miei. E anzi soldi nostri. Della famiglia. Di mia moglie e di mio figlio (quando se li potrà godere). Per cui “back to square one!” Vado a ripartire dal punto di partenza, dove tutto e’ iniziato. Un PAC. Che faro’ principalmente per la mia famiglia. Se poi la gente si metterà a copiare, potrebbe anche farlo, ma non sarà più la mia priorità. Non andrò neanche più a pubblicizzare la cosa nei miei video, nel senso che non dirò più che il portafoglio e’ copiabile e bla bla. Lascerò la descrizione della mia strategia sulla biografia di Etoro e rimuoverò tutte le diciture che danno indicazioni su come copiare. Insomma, se qualcuno volesse farlo, lo fa perché capisce lui quello che e’ la mia strategia.

COSA ANDRO’ A FARE?

Come ho detto prima ho chiuso tutte le mie posizioni. Ne ho aperte due e per fine mese ne aprirò un altra e bilancerò quelle esistenti. Anche se con cifre cosi piccole importa poco per ora. Penso che fino a fine anno, con cifre cosi irrisorie, abbia poco senso fare discorsi sul bilanciamento, sulla strategia e su altri parametri, che avranno senso con un portafoglio più corposo. Sicuramente non metterò i soldi alla carlona, ma insomma ci siamo capiti. Al momento ho allocato (e scrivo l’articolo il giorno 18/09/2020, ma uscirà a fine mese), 390 USD alla copia di Domenico e 250 USD al VTI. Giorno 22, alla ricezione dei pagamenti di Youtube allocherò almeno 180 USD al VEU. A fine mese con lo stipendio, cercherò di portare le 3 posizioni in pari a 350 USD a testa. Per poi proseguire ad investire sulle 3 posizioni in proporzione, in maniera tale da portare il bilanciamento al giusto livello. Entro fine anno vorrei avere le percentuali di allocazione definite in modo tale che tutti i mesi io possa fare il PAC con le somme giuste. E da li, si vedrà.

CONCLUSIONI

Volevo fare questo articolo per confermare alcune cose, sbaragliare il campo da alcuni dubbi, e confermare le mie motivazioni sul perché di questa scelta. Inoltre, cosa da non trascurare, la maggior parte del mio portafoglio e’ ora su Trading 212 che ha eliminato, tramite il suo nuovo strumento di auto prelievo, auto investing ed auto reinvestimento dei dividendi, tutta la parte emotiva. Fa tutto lui. In ogni caso a fine mese con l’aggiornamento del mio portafoglio, andrò a riconfermare queste tematiche. Per chi non avesse capito le motivazioni. E per chi invece, si fosse perso questo pezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.