XTB LANCIA LE AZIONI REALI! – UN OCCASIONE?

PREMESSA

Qualche tempo fa avevo menzionato di avere iniziato una collaborazione col famoso broker CFD e Forex XTB. Ed all’epoca, avevo anche dichiarato che in progetto c’era il lancio del servizio a zero commissioni, per investimenti in ETF ed azioni reali. Bene ora quel giorno e’ arrivato. XTB ha lanciato questa grandiosa offerta, ed io mi trovo qui a parlarne, cercando di analizzare la piattaforma, la grafica, le funzionalità, e dare un resoconto delle mie impressioni positive e negative. Prima di cominciare, passiamo a dare una piccola panoramica si chi sia XTB.

ALCUNE INFORMAZIONI

Con quasi 20 anni di esperienza, nasce a Varsavia nel 2002, il Gruppo XTB è uno dei maggiori broker FX e CFD quotati in borsa al mondo. Hanno uffici in oltre 13 paesi tra cui Regno Unito, Polonia, Germania, Francia e Cile, Italia. Inoltre, hanno anche un team di assistenza clienti che lavora 24 ore al giorno per ben 5 giorni alla settimana. Mettono a disposizione una vasta libreria di materiali educativi che contiene video, webinar e corsi adatti sia ai principianti che agli investitori esperti. Oggi la tecnologia è uno degli elementi più importanti di investimento e finanza ed anche per questo cercano di migliorare costantemente la loro applicazione di trading, XStation, in conformità con le ultime tendenze e soluzioni. La ambizione del gruppo è di rendere xStation una delle app di trading più affidabili e funzionali sul mercato. Inoltre, è regolamentato in Europa da 3 enti che la licenziano ed in particolare:

  • Licenza FCA: Ente regolatore che ha sede nel Regno Unito, ma che opera al 100% in maniera indipendente dal Governo della Gran Bretagna.

  • Licenza CySEC: La Cysec, acronimo di Cyprus Securities and Exchange Commission. Ricordo che l’autorizzazione CySEC è valida anche in Italia visto che parliamo di Unione Europea e rende superflua l’autorizzazione CONSOB.

  • Licenza KNF: È l’organo di pubblica amministrazione responsabile della vigilanza statale dei mercati finanziari polacchi

DISCLAIMER

AVVERTENZA SUL RISCHIO: I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 75 % di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro. Non si dovrebbe rischiare più di quanto si è preparati a perdere. Si prega di assicurarsi di aver pienamente compreso i rischi associati al prodotto e di aver letto la nostra dichiarazione del rischio d’investimento completa.

L’INTERFACCIA

L’interfaccia e’ molto intuitiva, la si può’ avere sia in un nero (a risparmio energetico), che nel preset con sfondo bianco. Sinceramente io sono andato per il nero. Nel conto demo, si possono avere a disposizione ben 100 mila euro (HURRÀ!! magari ad averceli).



In aggiunta alla dicitura stock CFD, come si più’ vedere, ora compare anche Stocks, ad indicare le azioni reali. Stessa cosa per il menu’ ETF che si trova di fianco. La piattarorma permette di fare trading ed investimenti in maniera totalmente gratuita, per un flusso mensile di 100 mila euro. Oltre questo limite mensile, si paga una commissione dello 0,2%, ma ovviamente per noi investitori retail, non dovrebbe essere, nella maggior parte dei casi, una situazione che ti tange.

Ovviamente preferire avere questo problema ed avere flussi di investimenti maggiori, ma questa e’ una altra storia. Ma in quali mercati posso andare a fare le mie operazioni? Non pochi sinceramente.

L’offerta al momento presenta 2700 azioni circa, che sono aggiunte mese dopo mese (basti pensare che al lancio erano 1500) e 275 ETF, che verranno aggiornanti costantemente, per fornire nuovi strumenti.

Ci sono 17 mercati europei e poi i due mercati statunitensi del NYSE e del NASDAQ. Ogni mercato ha i suoi minimi di negoziazione (dai 100 ai 200 euro circa) ed i suoi orari di contrattazione. Come si vede dall’immagine, qualche mercato ha pochissimi titoli da poter tradare, ma come menzionavo prima, le aggiunte di nuove aziende, viene fatta quasi con cadenza giornaliera. Per cui da come si può intendere, non avendo ordini minimi piccoli, come alcuni altri competitors, quali Trading 212 o Etoro, non sono ancora in programma di inserimento, le azioni frazionate. Ma come ho detto prima, gli importi minimi, sono alla portata di tutti, essendo il minimale di 100 euro.

LATI POSITIVI E LATI NEGATIVI

Si tratta di un broker per tutti? Sicuramente si tratta di un progetto interessante, in quanto va a fare convivere l’investimento a lungo termine sulle azioni reali, con la anima di XTB, che e’ nata prettamente come CFD e per cui, impronta da trader. Siccome non sono io a poter dire se XTB possa essere utile a qualsiasi persona che voglia investire, mi permetto di elencare qui sotto i vari lati positivi e negativi che vi ho trovato, per quanto riguarda ovviamente l’area che mi compete, quella delle azioni reali, in modo che ognuno possa fare le proprie valutazioni.

LATI POSITIVI

  • ZERO COMMISSIONI FINO AD UN MOVIMENTATO DI 100 MILA EURO MESE
  • POSSIBILITÀ DI DATI GRATUITI IN TEMPO REALE
  • IMPORTO MINIMO DA INVESTIRE MOLTO BASSO (DAI 100 AI 200 EURO IN BASE ALLA BORSA)
  • SEMPLICITÀ DI UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA
  • TANTA FORMAZIONE SIA PER L’OPERATIVITÀ CHE PER LA PIATTAFORMA
  • UNA APP MOBILE INTUITIVA E MOLTO SEMPLICE
  • UNO STOCK SCREENER AVANZATO GRATUITO
  • UN CALENDARIO DEGLI EVENTI INTERNAZIONALE
  • UNA AZIENDA QUOTATA IN BORSA
  • POSSIEDE 3 LICENZE IN EUROPA (UK, POLONIA E CIPRO)
  • AZIENDA CON QUASI 20 ANNI ALLE SPALLE
  • 19 MERCATI DIVERSI SU CUI INVESTIRE
  • PIATTAFORMA RODATA
  • UN CONTO DEMO DA 100 MILA EURO
  • SERVIZIO CLIENTI 24/5 MOLTO VELOCE

LATI NEGATIVI

  • E’ IN REGIME DICHIARATIVO (NON ADATTO A CHI VUOLE IL SOSTITUTO DI IMPOSTA)
  • I TITOLI E GLI ETF DISPONIBILI SONO ANCORA POCHI
  • NON HA AZIONI FRAZIONATE
  • CONTO DEMO DELLA DURATA DI 30 GIORNI (PROROGABILE)

CONCLUSIONI

Reputo il nuovo prodotto eccellente, con alcune migliorie che secondo me sono da apportare, se si vuole conquistare una bella fetta di mercato nel broker a zero commissioni. Più prodotti sui vari mercati ed assolutamente più etf, che sono pochini. Un ingresso nel mercato delle azioni frazionate non sarebbe male, perché si potrebbe anche andare incontro alle esigenze dei piccoli investitori. Avendo sede in Italia, apprezzerei anche un regime amministrato, ma so che con questo sto chiedendo troppo. A parte questo, aprire un conto demo e’ gratuito, e puoi farlo cliccando QUI, e se ne hai voglia, hai modo di provare la piattaforma e vedere se faccia al caso tuo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.