AVATRADE RECENSIONE 2020

Oggi mi diletto a fare una recensione scritta, e poi magari ne faro’ anche una video, di questo trader, famoso fra gli utilizzatori di CFD e conosciuto da me, perché, squillo di trombe, ha residenza in Irlanda. Come me!!! Ma che figata e’? Oggi voglio andare un pochino a descrivere pregi e difetti e molto di più. Visto che e’ il primo broker che recensisco, solo momentaneamente, attraverso un articolo, spero anche che sia una cosa fatta bene, sintetica, ma allo stesso tempo esaustiva, in modo che chiunque possa trovarla di utilità e magari, nel caso lo ritenesse opportuno, potesse anche registrarsi utilizzato questo link!

Disclaimer: I CFD sono strumenti complessi e sono soggetti ad alti rischi di perdere il capitale velocemente, a causa dell’utilizzo della leva. Il 79% degli investitori retail, perder parte o tutto il proprio denaro, nell’utilizzo dei CFD con questo broker. Dovresti considerare se sei in grado di comprendere i CFD o se sei in grado di prendere rischi alti di perdere parte o tutto il tuo capitale.

CHI E’ AVATRADE?

E allora partiamo dall’inizio! Avatrade e’ una piattaforma molto particolare. E’ stata fondata nel 2006, e si pone, come vision aziendale, di portare la possibilità di fare trading online, nel modo più sicuro possibile, alla maggior parte di persone che riesce a raggiungere. Un bel pensiero. Ma come potrebbe essere altrimenti. Ovviamente non possono dirti che vogliono i tuoi soldi e basta! Scherzi a parte, ci sono dei lati molto positivi, rispetto a molti altri broker retail. E li vedremo in questo articolo. Prima di tutto, come accennavo prima, e’ nata nel 2006 dalla mente di due imprenditori, Emanuel Kronitz e Negev Nosatzki, come Ava FX in quanto era prettamente dedicata al Forex. Il re-branding e’ stato fatto nel 2013, quando oramai era diventato un broker multi assett e per cui ha variato il suo nome in Avatrade. Il suo business e’ di circa 300 mila clienti, con circa 2 milioni di trade al mese. Oltre alla sede centrale di Dublino, ha sedi distaccate a Sidney, Abu Dabhi, Tokyo, Sud Africa, Chile, Milano, Messico e perfino in Mongolia. E’ disponibile in più di 150 nazioni diverse, e si occupa di soli CFD, ma essendo multiassett, si trovano anche ETF, Azionario, Commodities, Obbligazionario ed Indici. Anche Avatrade, come molti suoi concorrenti, e’ commission free, e guadagna sia dalla differenza Bid/Ask che dalle commissioni di prestito overnight e per il week end.

AVATRADE BROKER SICURO?

Di sicuro conosco 2 cose: le tasse e la morte, ma comunque qualsiasi broker che ha possibilità ed il permesso di avere le proprie attività nella Unione Europea, deve essere conforme e deve avere le certificazioni che vengono date da enti preposti, dopo dei controlli seri e rigidi. Per quanto riguarda Avatrade, e’ regolamentata in Europa dalla Central Bank of Ireland ed in più in Italia e’ anche autorizzata dalla Consob. Per cui, pur essendo altri brokers che ho già recensito, autorizzati dalla Cysec Cipriota, che per molti e’ solo di facciata, anche se in realtà non e’ proprio cosi, avendo una autorizzazione dalla banca centrale irlandese, dovrebbe dare quella sicurezza in più. Non e’ quotato in borsa e non possiede licenza bancaria, per cui la copertura e’ relativa solo ai 20 mila euro dei servizi finanziari. Non essendo quotata in borsa non ha l’obbligo di pubblicare i bilanci. Cosa fondamentale che gli asset dei clienti, sono tenuti segregati in conti separati da quelli della società. Oltre alle licenze menzionate prima, Avatrade ne possiede altre, che lascio in fondo all’articolo, ma per sintetizzare, detiene l’autorizzazione delle Isole Vergini Britanniche, Australiana, Giapponese, Sud Africana, e di Abu Dabhi. Come per tutti i clienti retail, esiste la copertura della legislazione dell’Unione Europea, che copre il negative balance, e per cui non si può perdere più di quanto non si possieda.

QUALI STRUMENTI POSSO UTILIZZARE?

Essendo un broker CFD i vari strumenti utilizzabili sono limitati a quello che il broker ritiene più’ liquido e facile da gestire, a differenza di broker su assett reali. Sono presenti azionario mondiale, prevalentemente Americano, Materie prime indici, Forex,, ETF, Criptovalute, e Bond ma solo, ovviamente in formato CFD. Nota che i CFDs sono gli unici prodotti offerti da Avatrade. Ti metto qui sotto una immagine dei prodotti derivati a cui puoi avere accesso. Ti ricordo che i CFD sono utilizzati a mezzo di una leva finanziaria, che a differenza di altri brokers, dove è selezionabile dall’utente, in Avatrade è fissa in base al prodotto, per ridurre il rischio che l’utente possa avere. Troviamo circa 800 prodotti.

Cosa molto interessante, e’ la funzione di protezione del capitale, che ovviamente ha un costo. Si chiama Avaprotect. Questa funzione, protegge il trade dalle perdite. Cosa significa? Che se il trade va in perdita, avatrade ti restituisce i soldi della perdita. Una feature unica nel suo genere e che non si trova da nessun altra parte. Ovviamente ha un costo, e va valutata in base alla grandezza del trade e della possibile perdita correlata, anche perche’ per piccoli importi non andrebbe essere conveniente.

COSTI E FEES

Molti reputano i borker retails a costo zero. In realtà non è cosi. Le negoziazioni per il broker retail, e Avatrade non fa eccezione, hanno dei costi costruiti all’interno del prezzo, chiamato spread e dei costi accessori relativi ad altre operazioni. Anche qui mi aiuterò con delle tabelle, che credo siano più efficaci nell’impatto. Però prima di passare alle tabelle devo confermare che depositare i soldi oppure prelevarli è sempre gratuito e per cui non si pagano commissioni. E’ possibile caricare e prelevare fondi su Avatrade attraverso numerosi metodi che riporto qui sotto. Per il prelievo solitamente viene usato il primo metodo che e’ stato utilizzato per il versamento.

  • Carte di Credito
  • Bonifico Bancario
  • Skrill
  • Neteller
  • Poli (solo clienti Australiani)

Dato negativo e’ la presenza di un costo di inattività’. Questo costo viene applicato al conto dopo tre mesi di inattività’ e costa 50 euro. Dopo 12 mesi viene alzato a 100 euro, che viene detratto direttamente dal conto broker. I costi degli spread, possono variare da strumento a strumento. Questo significa che il prezzo del sottostante reale, sarà addizionato nel CFD di Avatrade, di questo spread. Gli spread non sono fissi, ma alcuni sono dinamici, per cui i dati qui variano sostanzialmente di giorno in giorno. Per quello che ho potuto vedere sono molto competitivi per quanto riguarda gli indici azionari (una posizione media di 1000 USD aperta per una settimana sullo S&P500 costa circa 0.45 centesimi di dollaro), mentre sull’azionario sono sotto la media, ma non sono i più bassi in assoluto, con una posizione su Apple per la stessa cifra, che costa circa 1 dollaro a settimana. Per quanto riguarda la sezione forex, pur essendo nato come broker forex, noto dei costi in linea con i competitors, e su alcune coppie valutarie, con qualche costo in più. Una posizione su a coppia EUR/GBP per 20.000 USD con leva 30:1, tenuta una settimana, costa circa 10 USD di fee. Un riassunto con delle medie, aggiornato al 10/09/2020 e’ nel box qui sotto

APERTURA DEL CONTO

Aprire un conto demo è semplice e veloce. Una volta fatta la procedura online, in giornata si dovrebbe essere già pronti a partire col conto demo. Bisogna solo caricare alcuni documenti, fare un test sulla comprensione dei rischi e si può già partire. La piattaforma mette a disposizione un conto demo da 100 mila euro, che consiglio vivamente di utilizzare per fare pratica, in quanto i CFD sono strumenti complessi e possono fare perdere molti soldi alle persone inesperte. Il conto demo è facilissimo da usare, e anche se non ho ancora realizzato un video tutorial su YouTube, spero vivamente di farlo arrivare per Ottobre 2020 e li andremo a vedere anche la operatività generale della piattaforma. Unico neo del conto demo, e’ che puo’ essere tenuto attivo solo 21 giorni, dopo di che viene completamente disattivato. Contattando il proprio account manager si può ottenere una estensione, o si può usare un altra email per crearne un altro.

Avatrade mette a disposizione sia una piattaforma da potere utilizzare via Web, che una app da potere scaricare dal playstore o dallo app store, che si chiama AvatradeGo. Non esiste invece una versione desktop. Gli svantaggi sono legati alla assente possibilità’ di creare un layout personalizzato. Bisogna adeguarsi a come il tutto ci viene presentato. Si tratta comunque di un look piacevole, in black. Viene anche proposto un calendario degli eventi, sia macro economici, che delle singole aziende, come ad esempio la loro data degli earnings. Per quanto riguarda la possibilità di fare trading in reale, ovviamente questo richiede del tempo, in quanto la documentazione deve essere controllata, ma in giornata si può già operare. Inoltre, si puo’ operare anche su piattaforme di trading terze parti. Oltre ad avatrade via Wed ed AvatradeGO, si possono usare Metatrader 4 w Metatarder 5, Duplitrade e Zulutrade , che sono utilizzati per fare copy trading direttamente su Avatrade e MQL5 che invece viene usato per fare copy trading sulle piattaforme di Metatrader

SERVIZIO CLIENTI

Il customer service lo ho contattato diverse volte. Rispondono nella lingua desiderata, ed infatti sono addirittura stato contattato direttamente da una personal del customer service, che era italiana, circa 5 giorni dopo l’apertura del conto demo, per chiedermi se volevo aprire il conto reale. . Io ho contattato sia via e-mail che via chat, soluzione che consiglio. Possono essere anche contattati via email, ed esiste una lista di numero telefonici, basati sulle proprie preferenze. Per trovare questa lista, basta cliccare qui. Sono molto veloci via e-mail ed in ogni caso, la chat è in tempo reale, ed il personale è molto preparato. Cosa da tenere in considerazione è che il servizio di supporto viene fornito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Una cosa di non poco conto.

FORMAZIONE

Avatrade offre numerosi strumenti di formazione, sia gratuiti che a pagamento. Ci sono video tutorial ed articoli sul loro sito che possono essere consultati in qualsiasi momento. Alcuni ebook sono offerti gratuitamente mentre altri sono in vendita. Nella immagine qui sotto si può vedere come si possa avere accesso a tali strumenti, con un semplice click.

CONCLUSIONI

Avatrade e’ un broker adatto ha chi ha la consapevolezza del rischio che comporta utilizzare i CFD. Non lo consiglierei a tutti, ma solo a chi ha già una padronanza, a meno che, come consigliato all’inizio di questo articolo, non si spenda prima un poco di tempo nel conto demo. Capire le dinamiche, i costi overnight e di fine settimana, ed i rischi che il proprio capitale corre, sono secondo me di fondamentale importanza, per la salvaguardia del proprio capitale. Essendo un broker altamente regolamentato e con sede in un paese come l’Irlanda, lo trovo una soluzione molto più sicura di altre.

ORGANISMI REGOLAMENTAZIONE

  • Australian Securities and Investments Commission (ASIC) in Australia (License number: 406684)
  • Central Bank of Ireland (Eurozone) – Central Bank of Ireland (Reference No.: C53877)
  • Financial Services Agency (FSA) & the Financial Futures Association of Japan (FFAJ) – (License number: 1574)
  • Financial Sector Conduct Authority (FSCA) – (Registration number: 45984)
  • B.V.I Financial Services Commission Israel Securities Association (ISA)
  • Abu Dhabi Global Market Authorities (ADGM)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.