I MIEI PRIMI 10 MILA INVESTITI!

Sono passate delle ere geologiche secondo me. Ma, in realtà, e’ poco più di un anno che ho cominciato questo percorso, che devo essere sincero, all’inizio e’ stato più che tortuoso. Non tanto per le tematiche, ma quanto per la mia inettitudine a capire che prima dovevo imparare le cose, e poi farle. In principio gli errori si accumulavano a manetta e senza soluzione di continuità. Poi piano piano, ho imparato. Anche se devo dire che l’avere sbagliato, e’ stata quasi una benedizione. Mi sono bruciato, ma poco, e per cui sono riuscito a non perdere soldi, anzi. Pero’ ho colto il fatto che stavo facendo una cappellata dietro l’altra e questo mi ha permesso di crescere. Ma la mia poteva anche non essere una serie di eventi con errori passabili, e potrei ritrovarmi a non avere molti soldi da parte o investiti. Per mia fortuna questo non e’ accaduto e per cui sono qui a raccontarlo, e per i più pigri, lo andrò anche a raccontare in un video, che uscirà il 5 Gennaio 2021 sul mio canale Youtube. Pero’ il contenuto di questo articolo, non sarà un copia ed incolla dello script del video, perché vorrei che questo sia più organizzato. Infatti, il video, e’ stato praticamente fatto senza tagli, o quasi, tutto in presa diretta, molto spontaneo. Qui invece, facendo un contenuto più corto, ma meglio organizzato. Per cui partiamo per gradi!

MAGGIO 2018 – I PRIMI PENSIERI

Nel maggio 2018 mia moglie stava per finire il secondo anno di università. Ogni anno, non avendo soldi, facevamo un prestito per pagare la retta universitaria, ed includevamo anche i soldi per l’assicurazione dell’auto ed anche una parte per farci le vacanze (pensa un pochino che geni del male!). Fatto sta che quell’anno stavamo organizzando per le vacanze in Spagna ed io, tormentato dalla continua mancanza di soldi, e per il fatto che dovevamo sempre andare a fare prestiti, pure per fare le vacanze, mi sono indispettito. Anche perché vedevamo colleghi ed amici, che magari guadagnavano meno, farsi vacanze fantasmagoriche e non avere mai necessita’ di prendere soldi in prestito. Per cui li e’ scattata la prima scintilla. Da maggio, fino a fine agosto, quando poi siamo andati in vacanza, abbiamo cercato di fare mente locale, su tutti gli errori e le spese inutili che andavamo a fare. Per esempio ci siamo accorti che c’erano ridondanze, come il contratto di Amazon prime, di Netflix. di Crunchyroll, di Funanimation…insomma mi fermo qui. Spese dai 5 ai 15 euro al mese, che singolarmente non erano niente, ma addizionate, erano tanti soldi. E poi le voci dello streaming non erano le uniche ad essere ridondanti. Per cui fino alla vacanza, ed anche durante, ho cominciato ad approfondire. Letto tantissimo, ma da inesperto, fatto tante cavolate. Ho messo i miei primi soldi su Etoro a Settembre 2018. Che idiota. Fra l’altro tutti si Bitcoin (200 euro, povero ero, fortunatamente). La fortuna di essere con pochi soldi, mi ha fatto anche essere molto timoroso, quando vedevo che perdevo grandi somme (4 euro di negativo erano per me tantissimi soldi). Da li sono uscito e rientrato su Degiro ad Ottobre 2018. Andavo solo di ETF inizialmente e più’ imparavo, ancora più sicuro mi sentivo, andando anche a posizionarmi su aziende singole.

FEBBRAIO 2019 – LA GRANDE NOTIZIA

E poi cosi da un momento all’altro arriva il notizione! Nel senso che era atteso da un momento all’altro, ma non cosi tanto velocemente! Scopriamo di aspettare un bambino. Non era del postino e neanche del macellaio, anche perché successivamente si capisce che la somiglianza con me e’ palese, ma sapevamo che a fine del 2019, e facendo i conti era inizio Novembre 2019, saremmo diventati genitori. Questa notizia, ha fatto scattare nella mia testa una scintilla, quasi istantanea. Venendo da una famiglia molto povera, ed essendo spendaccione, avrei solo dato a mio figlio, una infanzia fatta di privazioni e di difficoltà, se non mi fossi messo in moto a mettere tutto in ordine! Che cosa potevo offrire, se non debiti? Per cui, in accordo con mi moglie, ci siamo messi sotto a riorganizzare con precisione certosina, le nostre finanze, i nostri conti, i nostri debiti, la nostra volontà di volere risparmiare ed investire. La mentalità poteva già essere percepita come cambiata, ma questa notizia ci diede uno spunto enorme. La riorganizzazione del pagamento dei debiti cominciava a subire un attacco senza precedenti. Avevamo già prenotato e pagato le vacanze per Settembre 2019, ma tutto quello che era nel mezzo, era una opportunità. E volevamo sfruttarla tutta. Ogni soldo che entrava veniva usato per la vita “abitudinaria” e la quota destinata ai risparmi ed i debiti era divisa con almeno un 80% a pagare i debiti ed un 20% che veniva messo da parte fra il conto broker ed un fondo di emergenza. Nei primi 5 mesi, partendo da Febbraio 2019, eravamo riusciti ad eliminare 3 o 4 debiti (non ricordo con esattezza, perché sono vecchio!!). Entro la fine del 2019 ne rimanevano solo 3. Ed allora abbiamo cominciato a destinare un 80% al fondo di emergenza ed investimenti, ed un 20% ai debiti. Oramai il tasso di risparmio era passato da un 15% ad un 22%. Una efficienza da paura.

MARZO 2020 – LA PANDEMIA E LA FORTUNA

A gennaio del 2020 avevamo intenzione di organizzarci per rientrare in una nazione, che fosse il più vicino all’Italia. Valutavamo Spagna, Portogallo, Germania o Malta. Per noi due, provenienti dal profondo Sud, sarebbe stato più’ economico, ed avremmo trovato persone che in un paio di ore di volo, nel caso fosse stato necessario col bambino, avrebbero potuto raggiungerci. Avevo trovato anche lavoro, da iniziare ad Agosto, a Malta. Ma poi Marzo Marzo pazzerello, si e’ portato la pandemia globale (li mortacci sua!). Per cui la mia offerta di lavoro e’ stata cancellata, ed il mio datore di lavoro mi ha lasciato a casa fino a meta’ agosto. Nel frattempo lo stato irlandese ci pagava l’80% del nostro stipendio originale e per cui ero nella condizione di stare a casa, fare da babysitter, mentre mia moglie lavorava full time. In questo senso, spendendo poco a causa del lockdown, siamo riusciti ad arrivare ad un 33% dei nostri introiti, completamente risparmiati ed a maggio o giugno 2020 di essere debit free! Praticamente da Giugno noi mettiamo solo soldi sul conto di emergenza o investiti. Questa pandemia se ha portato tante cose negative, ci ha anche portato personalmente delle cose positive. Abbiamo avuto modo di risparmiare molto di più e per quanto mi riguarda, di essere molto più presente su Youtube. Piano piano, siamo riusciti a limare altre spese, ed ad essere efficienti sempre di più col budget. Inoltre, da Giugno, Youtube ha cominciato a monetizzare ed io ho cominciato a guadagnare anche tramite alcuni link affiliati ed alcune aziende. Tutto quello che guadagnavo da queste nuove “stream of income”, andavano in minor parte al conto di emergenza, e quasi in toto sul conto broker. Questo ha massimizzato gli investimenti

AGOSTO 2020 – NUOVO BROKER

Fino alla fine di luglio ho sempre investito tramite Etoro. Poi pero’ non riuscendo più a sostenere psicologicamente il fatto di gestire i soldi di altre persone, ho deciso ti spostare tutto su Trading 212. Qui ho massimizzato, oltre al risparmio, anche gli investimenti, perché grazie agli areogrammi, i soldi vengono automaticamente prelevati dalla mia banca ed investiti nella data che ho scelto, in proporzione alle percentuali che ho impostato. Questo mi ha permesso di eliminare la componente psicologica, e mi ha anche completamente cancellato l’apertura o la chiusura di posizioni, solo per un problema prettamente psicologico. Ed i risultati si vedono. Non solo ogni mese, nello stesso giorno, investo in modo preciso, ma non sono neanche li a vedere i segni più o meno, sulle singole aziende, perché non mi preoccupo più ‘. Sono soldi miei, e me li gestisco io. Se li perdessi, sarebbero solo i miei! Non avendo più il limite psicologico, ogni soldo che risparmiavo, non importava che fossero 20 euro, 30 euro o 10 euro, li andavo a caricare sul conto broker, prima che mi venisse in mente di andare a comprare un kebab con le patatine e farsi una serata fastfood. Ogni mese, riuscivo e riesco tutt’ora, a mettere quegli extra 80 euro circa in più! Per che pensa siano pochi, 80 euro al mese, per 12 mesi, per 20 anni di fila sono 19200 euro. E se applico un interesse composto medio del 7%, ci si trova ad avere circa 42 mila euro abbondanti in più. Secondo me non e’ che una cosa sola. Un grande affare! Se avessi capito questo piccolo segreto 20 anni fa, ora molto probabilmente, sarei milionario o quasi. Non sarei estremamente ricco, ma sarei molto più ricco di conoscenza del mondo degli investimenti.

Fatto sta che dal cambio broker, abbiamo avuto punte del 35% di risparmio e praticamente dal primo agosto, dovrei chiudere l’anno attorno al 9% di capital gain a cui bisogna aggiungere i, pochi, dividendi. Una grande soddisfazione. Una lezione che ho imparato, e che mi ha aiutato a crescere nel mio capitale, fino a portarlo ai 10 euro investiti, e’ il fatto di non fiondarmi subito sul mercato al primo giorno in leggero “rosso”, ma di tenere un pochino di liquidità, da usare per giornate abbastanza nere. Non tengo mai tanto, al massimo sono arrivato ad un 20%, ed attualmente sono attorno al 13%. Il discorso e’ che ho saputo moderarmi, molto di più che in passato. Sono veramente contento di avere raggiunto questo primo step.

NON SOLO I 10 MILA INVESTITI

Da non tralasciare un piccolo, ma importante particolare. Io sto evidenziando solo i soldi investiti, ma come una formichina, alla fine del 2020, abbiamo anche 6 mila euro da parte sul conto di emergenza. E’ un qualcosa che mi mette anche più al sicuro, di mettere qualcosa in più negli investimenti. Per esempio un paio di volte, ho sforato il mio conto, e sono andato a finire nel mio fido bancario. Di 50 euro la prima volta e di 80 la seconda volta. Non mi sono fatto problemi. Ma se ci fosse stato un evento inaspettato, per evitare di andare a disinvestire, soldi che stanno producendo un interesse composto, avremmo potuto attingere al nostro conto di emergenza. Questo stupendo paracadute, che ci sarà di supporto nel caso, magari nel breve periodo, volessimo rientrare in Italia. Con l’accrescere della sensazione di sicurezza dovuta al fondo di emergenza, a volte ci esponiamo leggermente di più con gli investimenti ,magari sforando il nostro budget mensile dedicato agli investimenti. E questo e’ un bene, una manna che ci ha fatto arrivare a questo piccolo traguardo. Piccolo per molti, enorme per noi, che per anni, per colpa della mia negligenza finanziaria, abbiamo fatto solo cose a stento.

NON FARTI CONDIZIONARE

Nel video in uscita a Gennaio capirai cosa voglio dire, ma per concludere questo articolo, voglio dire che le persone che ti circondano, devono darti sensazioni, e consigli positivi e costruttivi. Se avessi ascoltato tutte quelle persone che mi dicevano ” dove caxxo devi andare investendo 100 euro al mese”, ora on sarei qui con più di 16 mila euro da parte e zero debiti. E francamente all’inizio era veramente difficile andare avanti. Ma alla fine la ho presa come una sfida personale, non verso gli altri, ma verso me stesso. Il sapere di essere un buon padre, o perlomeno i cercare di esserlo, mettendo su una sicurezza economica per mio figlio, per mia moglie e, recentemente, anche iniziando un piano di accumulo per il pargolo, da lasciargli quando avrà compiuto i suoi 20 anni e magari, come me, vorrà andare all’estero a fare esperienze. Non prima di avere imparato che i soldi non sono in mezzo, ma sono solo schiavi nelle mani delle persone che li sanno usare. E che tali devono rimanere e che non dobbiamo essere noi, esseri umani, schiavi del denaro. Se qualcuno mi mette i bastoni fra le ruote, esce dalla cerchia di persone che frequento. Se qualcuno cerca di minimizzare i miei sacrifici, esce dalla cerchia delle persone che frequento. Con dedizione e tanta voglia di crescere, anche tu, puoi risollevare la tua situazione economica, se come me, hai tanti debiti e neanche la minima idea di come uscirne fuori. Io ti auguro di riuscirci, come ce l’abbiamo fatta noi.

Author: Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.